Cittadini soggetti all’obbligo del visto di ingresso in Italia

Cittadini soggetti all’obbligo del visto di ingresso in Italia

L’esigenza di una progressiva armonizzazione delle diverse politiche nazionali dei visti ha condotto all’adozione di alcune misure da parte degli organi europei, fra cui il Regolamento del Consiglio n. 539 del 15.3.2001, che determina la lista degli Stati i cui cittadini sono soggetti all’obbligo del visto di ingresso in Italia.

I cittadini dei seguenti paesi/entità territoriali, titolari di passaporto ordinario, sono soggetti ad obbligo di visto di ingresso in Italia:

Afghanistan, Algeria, Angola, Arabia Saudita, Armenia, Autorità Palestinese, Azerbaijan, Bahrein, Bangladesh, Belize, Benin, Bhutan, Bielorussia, Bolivia, Botswana, Burkina Faso, Burundi, Cambogia, Camerun, Capo Verde, Centrafrica, Ciad, Cina, Comore, Congo, Congo (Repubblica Democratica), Corea del Nord, Costa d’Avorio, Cuba, Dominica, Dominicana (Repubblica), Ecuador, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Eritrea, Etiopia, Fiji, Filippine, Gabon, Gambia, Georgia, Ghana, Giamaica, Gibuti, Giordania, Grenada, Guinea, Guinea Bissau, Guinea Equatoriale, Guyana, Haiti, India, Indonesia, Iran, Iraq, Kazakistan, Kenia, Kirghizistan, Kiribati, Kosovo, Kuwait, Laos, Lesotho, Libano, Liberia, Libia, Madagascar, Malawi, Maldive, Mali, Marocco, Marshall, Mauritania, Micronesia, Myanmar, Moldova, Mongolia, Mozambico, Namibia, Nauru, Nepal, Niger, Nigeria, Oman, Pakistan, Palau, Papua-Nuova Guinea, Perù, Qatar, Ruanda, Russia, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Salomone, Samoa Occidentali, Sao Tomé e Principe, Senegal, Sierra Leone, Siria, Somalia, Sri Lanka, Sud Africa, Sudan, Suriname, Swaziland, Tagikistan, Tanzania, Thailandia, Timor Orientale, Togo, Tonga, Trinidad e Tobago, Tunisia, Turchia, Turkmenistan, Tuvalu, Ucraina, Uganda, Uzbekistan, Vanuatu, Vietnam, Yemen, Zambia, Zimbabwe.

Per verificare se un cittadino straniero ha bisogno del visto per entrare in Italia si può consultare il database visti presente sul sito del Ministero degli Esteri.

Cliccando sulla domanda “Lei ha bisogno del visto?” e compilando i dati di Nazionalità, Residenza, Durata soggiorno e Motivo visto, il cittadino straniero può sapere se deve munirsi di visto per fare ingresso in Italia e ottenere informazioni di carattere puramente indicativo (e non esaustivo) sui requisiti generali per richiederlo. Verifica se ti serve il visto.

(fonte: sito Ministero degli Esteri)

 

NOTA:
benché i cittadini di alcuni Paesi (es: Argentina, Brasile, Messico, Venezuela ecc..), in virtù di accordi bilaterali, non siano soggetti alla richiesta preventiva del visto ai fini di soggiorni di breve durata (fino ad un massimo di 90 giorni per semestre) essi devono comunque dimostrare il possesso dei requisiti relativi ai mezzi di sussistenza di cui alla Direttiva del Ministero dell’Interno del 01/03/2000. All’ingresso dello straniero nel Territorio Nazionale dello Stato Italiano, potrà essere richiesta dall’Autorità di Polizia di Frontiera la dimostrazione dei mezzi di susstistenza. Il mancato possesso di tali mezzi provocherà il formale Provvedimento di Respingimento alla Frontiera.

>>> Maggiori informazioni

>>> Elenco completo dei Paesi esentati dal rilascio del visto